EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E SVILUPPO TERRITORIALE SOSTENIBILE: STANZIATI 500 MILIONI DI EURO

Servizi di Ingegneria Elettrica: l’importanza della progettazione
11 Luglio 2019
Impianti Fotovoltaici Sardegna: sconto immediato del 50% col Decreto Crescita
31 Luglio 2019
Show all

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E SVILUPPO TERRITORIALE SOSTENIBILE: STANZIATI 500 MILIONI DI EURO

500 MILIONI DI EURO DA DISTRIBUIRE SU CIASCUN COMUNE ITALIANO PER INTERVENTI LEGATI ALL’EFFICIENTAMENTO ENERGETICO

A Maggio 2019 il ministero dello Sviluppo Economico ha approvato l’erogazione di 500 milioni di euro come contributi per l’efficientamento energetico e lo sviluppo territoriale sostenibile a vantaggio di ciascun comune italiano che intenda realizzare progetti in questi ambiti. Senz’altro un ottima notizia per l’ambiente, per i Comuni, per i cittadinie e per le imprese ma, problema non da poco, i tempi sono molto proibitivi. Verranno infatti ammessi al finanziamento i soli progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile i cui lavori di realizzazione siano iniziati entro il 31 ottobre 2019. Ciò significa  che i Comuni interessati a ricevere questo finanziamento devono quantomeno avere già in progetto le opere per le quali richiedere il contributo, o attivarsi immediatamente per avviare e concretizzare la fase progettuale.

Vediamo gli aspetti salienti del FINANZIAMENTO (in realtà trattasi di CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO) AI COMUNI PER EFFICIENTAMENTO ENERGETICO.

 

Riferimenti Normativi

Il finanziamento ai comuni per efficientamento energetico e lo sviluppo territoriale sostenibile è la diretta attuazione dell’articolo 30 del Decreto Legge 30 aprile 2019, n.34 (il cosiddetto DECRETO CRESCITA)

 

Risorse Finanziarie

500 milioni di euro

 

Tipologia di aiuto

Contributo a fondo perduto

 

Destinatari

Tutti i 7926 comuni italiani.

 

Importi spettanti

L’importo spettante a ciascun comune italiano è stabilito sulla base del numero di residenti: maggiore è la popolazione residente di un Comune maggiore sarà l’importo messo a disposizione per i progetti di quel Comune.

 

 

DISTRIBUZIONE DEL CONTRIBUTO SPETTANTE AI COMUNI ITALIANI PER OPERE DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E SVILUPPO TERRITORIALE SOSTENIBILE

NUMERO ABITANTI

DEL COMUNE

NUMERO DI

COMUNI BENEFICIARI

IMPORTO SPETTANTE

AL SINGOLO COMUNE

da 2.000 a 5.0005.51250.000 €
da 5.001 a 10.0001.18370.000 €
da 10.001 a 20.00070790.000 €
da 20.001 a 50.000379130.000 €
da 50.001 a 100.000100170.000 €
da 100.001 a 250.00033210.000 €
più di 250.00012250.000 €

 

Cosa finanzia

Tutte quelle Opere Pubbliche atte alla realizzazione di interventi di efficientamento energetico, tra le quali:

  • Efficientamento dell’illuminazione pubblica
  • Risparmio energetico degli edifici pubblici
  • Installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e sviluppo territoriale sostenibile tra cui mobilità sostenibile
  • Adeguamento e messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale
  • Abbattimento delle barriere architettoniche

 

Prerogative per partecipare

  • che il comune non abbia già approvato gli interventi e ottenuto per gli stessi finanziamenti di qualsiasi natura
  • che gli interventi siano aggiuntivi rispetto al programma biennale delle forniture per beni e servizi, o triennale delle opere, già approvati
  • che l’inizio dei lavori sia effettuato entro il 31 Ottobre 2019

 

Modalità di erogazione del contributo

L’erogazione del contributo avviene in due quote:

  • la prima, pari al 50% del contributo assegnato, a seguito della verifica da parte del Ministero del rispetto del termine di inizio lavori
  • il saldo, pari alla differenza tra la spesa effettivamente sostenuta per la realizzazione del progetto e la quota già erogata, è corrisposto solo a seguito del collaudo dell’intervento realizzato

 

 

Disponiamo di un team di Tecnici e Ingegneri in grado di studiare e predisporre entro i tempi utili per l’ottenimento del contributo i progetti per opere di efficientamento energetico.

Siamo a piena disposizione di imprese, uffici tecnici comunali, sindaci, giunta e assessori per la predisposizione dei progetti per efficientamento energetico finanziabili con il contributo a fondo perduto messo a disposizione del Governo con il Decreto Crescita

Se hai bisogno di un progetto per efficientamento energetico a Cagliari e Sardegna in modo da ottenere il contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Crescita CONTATTACI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − 9 =